20/23 SETTEMBRE 2020 FIERA MILANO
homewall
Cerca espositori, prodotti e news
Cerca espositori, prodotti e news

SKA SHOES

2020-01-08 - Aggiornamento dell'azienda SKA SHOES

SKA SHOES: Ci sono scarpe che hanno fatto la storia, tanto da diventare veri e propri oggetti di culto resistiti ancora oggi alla prova del tempo. A volte erano un segno distintivo di una classe sociale, altre una vera e propria icona, capace di posizionare il proprio creatore nell’olimpo degli stilisti. Sono scarpe che hanno sconvolto il mondo della moda e lo hanno reinterpretato con nuove mode e tendenze. Hanno fatto sognare le dive del cinema e le icone di stile, star, principesse o anche solo le amanti delle calzature di moda.  Le Burwood di Church’s, 1920. Nate con la storica casa di moda londinese che prende il nome dalla famiglia Church, le Burwood, classiche scarpe Oxford con tripla suola in cuoio, realizzate storicamente con pelle non conciata, diventano icone di stile. Oggi più che mai sono un simbolo di femminilità ed eleganza, consacrate ufficialmente nel 1965 dalla Regina Elisabetta II con il Queen’s Awards for Enterprise e il sigillo di riconoscimento reale. Tuttavia inizialmente furono create negli anni Venti come calzature per la moda maschile. Oggi Church’s, appartenente al Gruppo Prada ma rimane simbolo della qualità artigiana e dell’identità tipicamente inglese del marchio. Un modello di scarpe che hanno fatto e continua a fare la storia della moda! I mocassini con morsetto di Gucci, 1953. Introdotti nel 1953 da Aldo Gucci, il modello con morsetto di metallo è ispirato a morsi e briglie usati nel mondo dell’equitazione. E’ un mocassino unisex che negli anni Settanta ha fatto scuola ai piedi di personaggi come Francis Ford Coppola, Alain Delon e Jodie Foster, diventando presto simbolo della maison di moda. Sessant’anni dopo non ha ancora perso il fascino delle origini, vantando l’onore di essere l’unica calzatura ad essere inserita nella collezione permanente del MoMa di New York e, grazie al direttore creativo Alessandro Michele, il modello per cui la Maison di moda è più conosciuta, continua a rinnovarsi e a reinventarsi.  Le ballerine Cendrillon di Repetto, 1956. Leggere e versatili, perfette per la comodità che richiede la vita di città, le ballerine Cendrillon nascono nel 1956 su richiesta dell’indimenticabile Brigitte Bardot. Rose Repetto progetta delle ballerine da città tanto leggere e piacevoli da sembrare scarpette da ballo. Immortalate per la prima volta su pellicola in “Piace a troppi” nella versione color rosso, le ballerine vengono consacrate a scarpe del mito, oggi disponibili in diversi colori.  “Solo le futilità passano di moda, la semplicità è eterna”, è la frase che più racchiude la semplicità e la bellezza delle prime ballerine della storia.  Mary Jane Campari di Manolo Blahnik, 1994. Tra le scarpe che hanno fatto la storia della moda ci sono anche le Manolo Blahnik. Scarpe icona del brand le Mary Jane Campari hanno ormai una storia ben consolidata alla spalle. Attraverso le loro numerose reinvenzioni continuano a rimanere tra le scarpe più attuali e alla moda di sempre. Anche nelle loro varianti più semplici restano scarpe romantiche e preziose, uniche nel loro genere. Le Mary Jane si ispirano al personaggio del noto fumetto americano ‘Buster Brown’, in particolare alla sorella – Mary Jane, appunto – che indossava un paio di scarpe molto simili con il cinturino ma senza tacco. Sono poi entrate nell’immaginario della cultura popolare grazie alla più famosa fashion victim di sempre: Carrie Bradshaw, che, in una puntata della famosa serie Sex and the City, si innamora perdutamente delle Mary Jane credute, prima di quel momento, solo una leggenda metropolitana.  I cuissardes 5050 di Stuart Weitzman, 2015. Gli iconici stivali di Stuart Weitzman hanno fatto impazzire chiunque negli ultimi anni e hanno spopolato per la loro semplicità ed eleganza. Riconoscibili per la loro singolare particolarità di essere asimmetrici, si presentano, nella parte anteriore, con un’altezza appena sopra il ginocchio mentre sono più bassi e in tessuto stretch nella parte posteriore.  Sono stati indossati dalle modelle più importanti degli ultimi anni come Kendall Jenner o Gigi Hadid. Ma sono stati di ispirazione per i look più diversi: da quelli più seri o, al contrario, più casual. In qualunque modo li si voglia portare sono perfetti per la vita di città di ogni giorno. Come non includere questi moderni stivali nelle scarpe che hanno fatto la storia della moda? Lasciati ispirare da queste icone della storia della moda e scegli lo stile che più ti si addice. Scopri la collezione Ska Classic e Ska Vegan per creare anche tu dei look indimenticabili!  The post Le scarpe che hanno fatto la storia della moda appeared first on SKA.

ultime news